Massimo<3

Quando io ho visto Massimo per la prima volta, quattro anni fa, mi sono innamorata. Massimo aveva i capelli scuri e ricci con gli occhi azzuri. Era alto e bello come un angelo. Non ho visto mai uno cosi bello. La sua voce era come la musica,gentile e basso. Lui era nel il stesso libreria dove stavo comprando i miei libri per scuola. Lui lavorava nel libreria e ha aiutato raccogliere i miei libri quando hanno caduto. Dopo quello momento abbiamo fatto l’amicizia ma sempre avevo una cotta per Massimo. Finalmente, Massimo ha avuto il coraggio di flirtare con me e siamo andato fuori per il cafe. Dopo quello giorno eravamo sempre insieme. Andavamo al cinema ogni venerdi e andavamo a mangiare fuori quasi ogni sera. Mi comprava tutto che volevo. Ascoltavamo la musica sempre. Ballavamo la salsa insiema ogni sabato sera. Parlavamo nel telefono ogni sera per ore. Avevamo sogni di girare il mondo insieme. Volevamo visitare la Grecia, la Cina, l’Africa e l’Australia. La mia famiglia ha piacuto Massimo e lui visitava spesso mia mama per aituare con il giardino. Massimo era emozionante, meraviglioso, e romatico. Mi baciava e abbracciava sempre. Tutte le mie amiche erano gelose perché ho trovato un ragazzo cosi bravo e perfetto. Quando non erevamo insieme ero depressa. Dopo due anni Massimo ha fatto una proposta di matrimonio e eravamo fidanzate. Era una bella sorpresa. Ero cosi soddisfatta con la mia vita con lui. Amavo Massimo con tutto il mio cuore. Pensavo che lui era l’anima gemella mia.

Annunci

Una risposta a “Massimo<3

  1. Ricordo la prima volta Massimo ed io ci siamo incontrati. Era cinque anni fa. Ero una ragazza giovine e era un ragazzo giovine Mi sono seduto al bar, aspettando per la mia ragazza. E’ entrato al bar (cioè a dire) si è pavoneggiato al bar, come di solito. Ha fatto una bella figura. Ha guardato in giro e ha visto che ero da solo. Mi ha avvicinato con questo sorriso indimenticabile. Era innocente e malizioso nello stesso momento. Ha provato rimorchiarmi. Mi ha detto, “mi scusi. Qualcuno è seduto qui,” indicando la sedia vuota vicino a me. Non so perché, ma sono stata confusa. Forse era il suo sorriso, o la sua forza d’attrazione. Di solito sono loquace ed espansiva ma questa volta sono stata timida e quieta. Non ho potuto parlare niente. Ho cercato di dire, ma ho potuto a balbettare alcune parole. “No, ” e questa è stata tutto. “Che cosa c’è?” mi ha detto. Sono stata imbarazzata. Che cosa ho potuto fare? Ecco è stato pezzo d’uomo, alto, biondo, muscoloso, con un tocco della barba, e tutto che ho potuto fare è stato sorriso. Ma, non è stato importante, perche Vittorio si è seduto vicino a me ed ha cominciata parlare. Mi ha parlato della sua famiglia, le sue sorelle, i suoi fratelli. Mi ha racconto delle sue amicizie, del suo lavoro, (ha lavorato come consulente del computer di varie ditte. Mi ha racconto anche del suo primo amore. Poi, mi sono rendo conto di stava provando fare la corte a me. Penso che sia stata che mi sono innamoro con lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...