Archivio dell'autore: bucherina

Il giorno che ho incontrato Massimo

Ricordo bene il primo giorno che ho incontrato Massimo. Era un giorno nella primavera dopo lavoro. Ero stanchissimo e ho avuto bisogno di un buon’espresso prima di andare a casa mia. Allora, sono andata al caffe’ molto vicino al mio lavoro. Quando sono entrata ho visto un bellissimo ragazzo. Questo era la prima volta che ho incontrato Massimo. Era alto e aveva i cappelli corti e bruni e aveva gli occhi blu. Ho saputo che lui era la stessa eta’ come me. Ci siamo innamorati a prima vista. Mi ha offrito un caffe’ ed era commossa. Poi abbiamo fatto l’amicizia e abbiamo parlato per due o tre ore. Abbiamo conversato di tante cose. Mi ha detto dove ha lavorato, il suo passatempo preferito, e che gli piace molto andare in vacanza come me. Mi ha detto che e’ stato in tanti paesi differente come germania, francia, e polonia. Volevo sapere tutto di lui ma ha diventato tardi e ho avuto bisogno di andare a casa per preparare la mia cena. Ero sodisfatto con la conversazione. Ha sembrato molto intelligente e non era presuntuoso. Ho amato tutto di lui e ci rendiamo conto che eravamo anime gemelle. Ho voluto stare vicino con lui per un rapporto duraturo. Prima di uscire per la serata abbiamo abbracciato e mi ha bacciato sulla guancia. Ci diamo i vostri numeri di telefono e siamo partito. E’ sembrato un giorno meraviglioso e quel notte ho sognato il matrimonio e la luna di miele in un posto appartato e lontano dal turismo.

Annunci

Carissima Collana

Carissima Collana,

stavo pensando di te l’altro giorno e ti scrivo questa lettera per farti sapere che sei il massimo!  Ti ho conosciuto per solo alcuni anni ma sei veramente importante a me per due ragioni. Ogni volta che ti vedo, mi ricordi della mia famiglia. Anche, sei un simbolo di coraggio e raggiungimento e sento sempre empowered a fare le cose che altrimenti non penserei di fare. Siamo molto simili. Non voglio sembrare presuntuoso ma siamo entrambi bellissime. Come me, provi a fare bella figura e brilli tutto il giorno ma quando ritorni a casa, qualche volta sei spento ma il giorno prossimo ancora sei pronto di andare dovunque e ovunque con entusiasmo e felicità. Siamo diversi ma solo in un modo. Vedi il mondo in una prospettiva differente e forse meno soggettivo. Questo è molto importante e per questo ti ammiro.

Penso sempre di tutto i bei ricordi che abbiamo insieme. Spero che tutto sia benissimo e che ti vedrò presto!

Buona giornata,
Victoria Buchner